SEI IN > VIVERE SIRACUSA > CULTURA
articolo

85 anni fa l’inaugurazione del Palazzo delle Poste di Augusta; convegno e sottolineatura filatelica

4' di lettura
398

Augusta. Il 7 maggio rappresenterà per Augusta un momento particolarmente significativo nella storia della città. Grazie all’interessamento fattivo della Società Augustana di Storia Patria, presieduta dal dr. Salvatore Romano, l’intera giornata sarà dedicata all’85° anniversario dell’inaugurazione del Palazzo delle Poste Italiane.

La storia del Palazzo

Opera dell’architetto ed ingegnere Francesco Fichera (1881-1950) , fu inaugurato il 7 maggio 1939 dopo che Mussolini, durante una breve visita ad Augusta, pose la prima pietra dell’edificio già nel 1937. L’edificio si presentava con le sue linee moderne per l’epoca e fu da considerarsi una delle strutture più rappresentative della città. Fino ai primi anni ’30 le Poste e Telegrafi erano ubicate all’interno del Palazzo di Piazza d’Astorga insieme agli uffici della Pretura e dell’Ambulatorio Medico Chirurgico Municipale. All’inizio degli anni Cinquanta, l’area antistante la costruzione pubblica fu denominata Piazza, o Piazzale, della Posta; in tempi molto recenti, con la posa di una statua raffigurante l’apostolo pescatore fatto santo, il luogo ha preso, per l’appunto, il nome di Piazza Sant’Andrea.

Immagine che contiene cielo, nuvola, aria aperta, bianco e nero

La Società Augustana di Storia Patria

Nata nel 2018, la Società è formata da un gruppo di studiosi, ricercatori e cultori appassionati della storia di Augusta. Si ispira alle realtà simili già esistenti in altre città d’Italia libere e indipendenti soprattutto dalla politica. A dar vita a questa nuova realtà sociale, invece, aperta alla cittadinanza e alle altre aggregazioni culturali furono: Carmela Mendola, Cristina Rossitto, Corrado Di Mauro, Salvatore Romano, Giuseppe Carrabino, Fabio Martino Granata e Gabriele Ragusa. La Società è nata con il prezioso sostegno di un primo elenco di soci onorari accreditati e operanti nel mondo accademico ovvero d’illustri studiosi e docenti universitari come il prof. Paolo Giansiracusa docente presso l’Accademia delle Belle Arti di Catania; il prof. Eugenio Magnano di San Lio docente presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Catania; il prof. Luigi Lombardo etnoantropologo, il prof. Luigi Amato docente di Estetica presso l’Università degli Studi di Palermo; il dott. Ray Bondin Ambasciatore UNESCO per i siti definiti “Patrimonio dell’Umanità”; la prof.ssa Cettina Pipitone Voza, il Rev. Mons. Pasquale Magnano, Direttore dell’Archivio Storico Diocesano di Siracusa; il Dott. Marcello D’Aleo, Direttore del Centro Meridionale Ricerche Genealogiche.

La sottolineatura filatelica

Con la fattiva collaborazione di Poste Italiane, la Società Augustana di Storia Patria ha voluto storicizzare questa importante ricorrenza con la sottolineatura filatelica e la realizzazione di uno speciale annullo, in formato quadrato, che raffigura la stilizzazione della facciata principale del Palazzo. Sono state inoltre realizzati un folder commemorativo con cartolina stampata in 275 esemplari numerati, 150 buste e 500 chiudilettera erinnofili (dentellatura stampata e rifilato taglio diritto).

Immagine che contiene testo, Carattere, schermata, linea

Descrizione generata automaticamente

Il servizio temporaneo sarà attivo in due momenti distinti all’interno della giornata di commemorazioni. Alle ore 10,00, presso la sede di Poste Italiane in via X Ottobre, avverrà la scopertura di una targa commemorativa dedicata all’architetto Fichera a cui farà seguito l’apertura dello sportello filatelico temporaneo con servizio attivo fino alle ore 12,30. Il secondo momento commemorativo avverrà presso il Palazzo di Città (dalle ore 18,00 riapertura straodinaria del servizio temporaneo). Alle ore 18,30 sarà il momento della conferenza dedicata all’edificio delle Poste di Augusta con l’intervento dell’Arch. Eleonora Di Mauro e del Dr. Salvatore Romano. Saranno presenti il Sindaco dott. Giuseppe Di Mare, l’assessore alla Cultura Giuseppe Carrabino e la dott.ssa Tindara Puglisi, direttore filiale Poste Italiane di Siracusa.

L’annullo sarà poi disponibile nei successivi 60 giorni presso l’Ufficio Postale di Siracusa 2 – sportello filatelico – Via Piave 116/a, al termine dei quali verrà depositato presso il Museo della Comunicazione di Roma.

L’amore per la propria terra, per i propri monumenti, per la propria storia si concretizza in queste importanti ricorrenze, perché la memoria del passato non venga dimenticata ma valorizzata. In questo ideale crede la Società di Augustana di Storia Patria che ha il merito di mantenere vivi questi valori sociali, culturali, storici.





Questo è un articolo pubblicato il 06-05-2024 alle 19:11 sul giornale del 07 maggio 2024 - 398 letture






qrcode